Ciao a Roberto "zio" Fanel...

i saluti del forum per Roberto che se ne e' andato...
Rispondi
Avatar utente
frot
Prima Squadra
Prima Squadra
Messaggi: 28935
Iscritto il: 20 apr 2008, 23:25

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da frot » 15 lug 2014, 19:38

Povero bambino..
"Mentre questi cazzeggiano bruciano milioni di euro del risparmio dei correntisti nel proggggetto, mandano fallite centinaia di piccole e medie aziende e a spasso i relativi dipendenti,nel più codardo silenzio della ''stampa''"

Immagine


Avatar utente
QuintoFabioMassimo
Primavera
Primavera
Messaggi: 17986
Iscritto il: 18 mar 2004, 22:12

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da QuintoFabioMassimo » 15 lug 2014, 19:41

E' da ieri notte che ci penso, non riesco ancora a crederci :(

Avatar utente
PTL
Bandiera Romanista
Bandiera Romanista
Messaggi: 30407
Iscritto il: 27 ago 2001, 11:57

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da PTL » 15 lug 2014, 19:41

La tonnellata de cornetti pe tutti/e sbucando fori a sorpresa che era quasi mattina :lol:

Io ho anche un altro ricordo, più personale. Che date le circostanze voglio condividere con voi e con chi lo ha perso e legge queste righe.

Io avevo vent'anni appena compiuti, lui il doppio o qualcuno di più.
Volevo fare una sorpresa a una ragazza a cui tenevo molto.

Una bella pretesa, perché il mio progetto implicava roba di disegno grafico e serigrafia. Un bel lavoro che non avrei mai saputo fare, essendo io da sempre una pippa assoluta in ogni forma di arte figurativa. Avevo solo l'idea. Bella, però.

Vinsi la mia riservatezza e il giusto scrupolo di chiedere un favore a uno conosciuto giusto di striscio. Forse perché avevo intuito che se c'era qualcuno che non m'avrebbe mandato affanculo co la rincorsa era lui.

Gli spiegai cosa volevo realizzare, e in cosa avrei avuto bisogno del suo aiuto. Detto, fatto.
Fece un lavoro della madonna, dando forma a quello che avevo in mente, e mi invitò a casa sua per ritirare il risultato del lavoro.

Insistetti più volte per pagare il disturbo, almeno qualcosa, trattandosi di ciò (o parte di ciò) che faceva per vivere. Che vabbè la cortesia, ma il lavoro è lavoro no?

Non mi lasciò neanche contribuire con qualche moneta al costo dei materiali. Allargò le braccia dicendomi qualcosa del tipo che se m'ero inventato tutta sta caciara per regalare un sorriso a qualcuno, lui non poteva che essere felice ed onorato di essere parte dell'impresa.

M'ha mandato via con un abbraccio e un forza Roma.

Dice bene Marco: generosità d'animo.
È questa la caratteristica che lo ha reso memorabile.
Almeno per me.
Ultima modifica di PTL il 15 lug 2014, 19:44, modificato 2 volte in totale.
ImmagineImmagine

L'utopia dei deboli è la paura dei forti

Avatar utente
QuintoFabioMassimo
Primavera
Primavera
Messaggi: 17986
Iscritto il: 18 mar 2004, 22:12

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da QuintoFabioMassimo » 15 lug 2014, 19:43

Il Posterone di Zio Fanel!!
Mammamia che ricordi :(

Meridio
Bandiera Romanista
Bandiera Romanista
Messaggi: 55879
Iscritto il: 02 dic 2007, 14:18

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da Meridio » 15 lug 2014, 19:43

PTL » Tue Jul 15, 2014 6:41 pm ha scritto:La tonnellata de cornetti pe tutti/e sbucando fori a sorpresa che era quasi mattina :lol:

Io ho anche un altro ricordo, più personale. Che date le circostanze voglio condividere con voi e con chi lo ha perso e legge queste righe.

Io avevo vent'anni appena compiuti, lui il doppio o qualcuno di più.
Volevo fare una sorpresa a una ragazza a cui tenevo molto.

Una bella pretesa, perché il mio progetto implicava roba di disegno grafico e serigrafia. Un bel lavoro che non avrei mai saputo fare, essendo io da sempre una pippa assoluta in ogni fomna di arte figurativa. Avevo solo l'idea. Bella, però.

Vinsi la mia riservatezza e il giusto scrupolo di chiedere un favore a uno conosciuto giusto di striscio. Forse perché avevo intuito che se c'era qualcuno che non m'avrebbe mandato affanculo co la rincorsa era lui.

Gli spiegai cosa volevo realizzare, e in cosa avrei avuto bisogno del suo aiuto. Detto, fatto.
Fece un lavoro della madonna, dando forma a quello che avevo in mente, e mi invitò a casa sua per ritirare il risultato del lavoro.

Insistetti più volte per pagare il disturbo, almeno qualcosa, trattandosi di ciò (o parte di ciò) che faceva per vivere. Che vabbè la cortesia, ma il lavoro è lavoro no?

Non mi lasciò neanche contribuire con qualche moneta al costo dei materiali. Allargò le braccia dicendomi qualcosa del tipo che se m'ero inventato tutta sta caciara per regalare un sorriso a qualcuno, lui non poteva che essere felice ed onorato di essere parte dell'impresa.

M'ha mandato via con un abbraccio e un forza Roma.

Dice bene zp: generosità d'animo.
È questa la caratteristica che lo ha reso memorabile.
Almeno per me.
bellissima storia :)


Avatar utente
Gladiatore88
Allievi Nazionali
Allievi Nazionali
Messaggi: 10353
Iscritto il: 19 gen 2010, 23:08

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da Gladiatore88 » 15 lug 2014, 19:44

........

condoglianze.

Avatar utente
kombat81
Bandiera Romanista
Bandiera Romanista
Messaggi: 52431
Iscritto il: 03 feb 2003, 20:48

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da kombat81 » 15 lug 2014, 19:46

PTL ha scritto:La tonnellata de cornetti pe tutti/e sbucando fori a sorpresa che era quasi mattina :lol:

Io ho anche un altro ricordo, più personale. Che date le circostanze voglio condividere con voi e con chi lo ha perso e legge queste righe.

Io avevo vent'anni appena compiuti, lui il doppio o qualcuno di più.
Volevo fare una sorpresa a una ragazza a cui tenevo molto.

Una bella pretesa, perché il mio progetto implicava roba di disegno grafico e serigrafia. Un bel lavoro che non avrei mai saputo fare, essendo io da sempre una pippa assoluta in ogni fomna di arte figurativa. Avevo solo l'idea. Bella, però.

Vinsi la mia riservatezza e il giusto scrupolo di chiedere un favore a uno conosciuto giusto di striscio. Forse perché avevo intuito che se c'era qualcuno che non m'avrebbe mandato affanculo co la rincorsa era lui.

Gli spiegai cosa volevo realizzare, e in cosa avrei avuto bisogno del suo aiuto. Detto, fatto.
Fece un lavoro della madonna, dando forma a quello che avevo in mente, e mi invitò a casa sua per ritirare il risultato del lavoro.

Insistetti più volte per pagare il disturbo, almeno qualcosa, trattandosi di ciò (o parte di ciò) che faceva per vivere. Che vabbè la cortesia, ma il lavoro è lavoro no?

Non mi lasciò neanche contribuire con qualche moneta al costo dei materiali. Allargò le braccia dicendomi qualcosa del tipo che se m'ero inventato tutta sta caciara per regalare un sorriso a qualcuno, lui non poteva che essere felice ed onorato di essere parte dell'impresa.

M'ha mandato via con un abbraccio e un forza Roma.

Dice bene zp: generosità d'animo.
È questa la caratteristica che lo ha reso memorabile.
Almeno per me.
Grande Ptl, bel ricordo che descrive perfettamente la bontà d'animo dello zio fanel.


Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk
Immagine ridimensionata
CLICCA LA FOTO PER INGRANDIRE
Immagine ridimensionata
CLICCA LA FOTO PER INGRANDIRE


TOTTI, DE ROSSI E RANIERI SONO LA ROMA
BALDINI E PALLOTTA PEGGIO DEI LAZIALI


Avatar utente
Nannarella
Primavera
Primavera
Messaggi: 17647
Iscritto il: 27 mar 2003, 12:13

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da Nannarella » 15 lug 2014, 19:48

Mi piace pensarlo raggiungere Jedrus e Otello su qualche nuvoletta giallorossa chiedendoje: che c'avete na sigheretta? Tre belle sagome...
Ciao FRATELLI GIALLOROSSI!

Avatar utente
Sangueoro83
Moderatore
Moderatore
Messaggi: 68578
Iscritto il: 04 mag 2008, 14:46

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da Sangueoro83 » 15 lug 2014, 19:49

PTL » mar lug 15, 2014 6:41 pm ha scritto:La tonnellata de cornetti pe tutti/e sbucando fori a sorpresa che era quasi mattina :lol:

Io ho anche un altro ricordo, più personale. Che date le circostanze voglio condividere con voi e con chi lo ha perso e legge queste righe.

Io avevo vent'anni appena compiuti, lui il doppio o qualcuno di più.
Volevo fare una sorpresa a una ragazza a cui tenevo molto.

Una bella pretesa, perché il mio progetto implicava roba di disegno grafico e serigrafia. Un bel lavoro che non avrei mai saputo fare, essendo io da sempre una pippa assoluta in ogni forma di arte figurativa. Avevo solo l'idea. Bella, però.

Vinsi la mia riservatezza e il giusto scrupolo di chiedere un favore a uno conosciuto giusto di striscio. Forse perché avevo intuito che se c'era qualcuno che non m'avrebbe mandato affanculo co la rincorsa era lui.

Gli spiegai cosa volevo realizzare, e in cosa avrei avuto bisogno del suo aiuto. Detto, fatto.
Fece un lavoro della madonna, dando forma a quello che avevo in mente, e mi invitò a casa sua per ritirare il risultato del lavoro.

Insistetti più volte per pagare il disturbo, almeno qualcosa, trattandosi di ciò (o parte di ciò) che faceva per vivere. Che vabbè la cortesia, ma il lavoro è lavoro no?

Non mi lasciò neanche contribuire con qualche moneta al costo dei materiali. Allargò le braccia dicendomi qualcosa del tipo che se m'ero inventato tutta sta caciara per regalare un sorriso a qualcuno, lui non poteva che essere felice ed onorato di essere parte dell'impresa.

M'ha mandato via con un abbraccio e un forza Roma.

Dice bene Marco: generosità d'animo.
È questa la caratteristica che lo ha reso memorabile.
Almeno per me.
Bellissimo ricordo... e ti ringrazio tanto di averlo condiviso....
...con gli anticorpi fatti col veleno.

Avatar utente
shooting_star
Primavera
Primavera
Messaggi: 17193
Iscritto il: 19 nov 2003, 01:02

Re: R: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da shooting_star » 15 lug 2014, 19:53

PTL ha scritto:La tonnellata de cornetti pe tutti/e sbucando fori a sorpresa che era quasi mattina :lol:

Io ho anche un altro ricordo, più personale. Che date le circostanze voglio condividere con voi e con chi lo ha perso e legge queste righe.

Io avevo vent'anni appena compiuti, lui il doppio o qualcuno di più.
Volevo fare una sorpresa a una ragazza a cui tenevo molto.

Una bella pretesa, perché il mio progetto implicava roba di disegno grafico e serigrafia. Un bel lavoro che non avrei mai saputo fare, essendo io da sempre una pippa assoluta in ogni forma di arte figurativa. Avevo solo l'idea. Bella, però.

Vinsi la mia riservatezza e il giusto scrupolo di chiedere un favore a uno conosciuto giusto di striscio. Forse perché avevo intuito che se c'era qualcuno che non m'avrebbe mandato affanculo co la rincorsa era lui.

Gli spiegai cosa volevo realizzare, e in cosa avrei avuto bisogno del suo aiuto. Detto, fatto.
Fece un lavoro della madonna, dando forma a quello che avevo in mente, e mi invitò a casa sua per ritirare il risultato del lavoro.

Insistetti più volte per pagare il disturbo, almeno qualcosa, trattandosi di ciò (o parte di ciò) che faceva per vivere. Che vabbè la cortesia, ma il lavoro è lavoro no?

Non mi lasciò neanche contribuire con qualche moneta al costo dei materiali. Allargò le braccia dicendomi qualcosa del tipo che se m'ero inventato tutta sta caciara per regalare un sorriso a qualcuno, lui non poteva che essere felice ed onorato di essere parte dell'impresa.

M'ha mandato via con un abbraccio e un forza Roma.

Dice bene Marco: generosità d'animo.
È questa la caratteristica che lo ha reso memorabile.
Almeno per me.
Grazie di averlo condiviso...
Immagine


lo cortés no quita lo valiente

Avatar utente
pokerissimo
Bandiera Romanista
Bandiera Romanista
Messaggi: 70519
Iscritto il: 30 ago 2007, 22:11

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da pokerissimo » 15 lug 2014, 19:57

PTL » mar lug 15, 2014 19:41 ha scritto:La tonnellata de cornetti pe tutti/e sbucando fori a sorpresa che era quasi mattina :lol:

Io ho anche un altro ricordo, più personale. Che date le circostanze voglio condividere con voi e con chi lo ha perso e legge queste righe.

Io avevo vent'anni appena compiuti, lui il doppio o qualcuno di più.
Volevo fare una sorpresa a una ragazza a cui tenevo molto.

Una bella pretesa, perché il mio progetto implicava roba di disegno grafico e serigrafia. Un bel lavoro che non avrei mai saputo fare, essendo io da sempre una pippa assoluta in ogni forma di arte figurativa. Avevo solo l'idea. Bella, però.

Vinsi la mia riservatezza e il giusto scrupolo di chiedere un favore a uno conosciuto giusto di striscio. Forse perché avevo intuito che se c'era qualcuno che non m'avrebbe mandato affanculo co la rincorsa era lui.

Gli spiegai cosa volevo realizzare, e in cosa avrei avuto bisogno del suo aiuto. Detto, fatto.
Fece un lavoro della madonna, dando forma a quello che avevo in mente, e mi invitò a casa sua per ritirare il risultato del lavoro.

Insistetti più volte per pagare il disturbo, almeno qualcosa, trattandosi di ciò (o parte di ciò) che faceva per vivere. Che vabbè la cortesia, ma il lavoro è lavoro no?

Non mi lasciò neanche contribuire con qualche moneta al costo dei materiali. Allargò le braccia dicendomi qualcosa del tipo che se m'ero inventato tutta sta caciara per regalare un sorriso a qualcuno, lui non poteva che essere felice ed onorato di essere parte dell'impresa.

M'ha mandato via con un abbraccio e un forza Roma.

Dice bene Marco: generosità d'animo.
È questa la caratteristica che lo ha reso memorabile.
Almeno per me.
:(
Immagine

cph
Bandiera Romanista
Bandiera Romanista
Messaggi: 65859
Iscritto il: 30 set 2002, 15:57

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da cph » 15 lug 2014, 20:02

E' commovente e rigenerante sapere quante belle persone , dal cuore grande, vengono ospitate da questo forum ma è altresì doloroso vederle partire.
Che qualcuno ti accolga in gloria e col sorriso Fanel...

Avatar utente
Gianluca Fidene
Bandiera Romanista
Bandiera Romanista
Messaggi: 77982
Iscritto il: 02 set 2000, 09:00

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da Gianluca Fidene » 15 lug 2014, 20:02

Zio quello che sta succedendo è opera tua vero? Dai che sto campionato ci guidi te.
ODIO I COMPLESSATI

As-Roma-1981
Bandiera Romanista
Bandiera Romanista
Messaggi: 65427
Iscritto il: 10 mar 2001, 20:11

Re: Ciao a Roberto

Messaggio da As-Roma-1981 » 15 lug 2014, 20:03

Gianluca Fidene » 15 lug 2014 08:02 pm ha scritto:Zio quello che sta succedendo è opera tua vero? Dai che sto campionato ci guidi te.

ho pensato la stessa cosa...

Avatar utente
Booger
Prima Squadra
Prima Squadra
Messaggi: 24022
Iscritto il: 08 set 2001, 15:55

Re: Ciao a Roberto "zio" Fanel...

Messaggio da Booger » 15 lug 2014, 20:11

VAFFANCULO ROBBE'!!!

sto' a piagne come un regazzino.....

:cry:
IO SO' DELLA ROMA E ME NE VANTO
ImmagineImmagineImmagine


Rispondi